RIZ - Assemblaggio Formale Parametrico

Per affrontare al meglio questa consegna, ho deciso di riprodurre un'idea che mi è nata sul balcone di casa: vorrei creare una sorta di struttura ispirata agli alberi, che possa essere installata nelle piazze delle grandi città per offrire dei punti di ombra e appoggio durante il caldo che investe questi ambienti urbani, soprattutto nelle ore centrali della giornata.

Inizio creando una cartella sul mio computer, per facilitare la raccolta e l'organizzazione dei miei files di lavoro:

Dopo aver lanciato Autodesk Revit, dalla schermata di "ingresso" vado su Famiglia > Nuovo > Metric Generic Model, così apro il mio ambiente di lavoro:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/2.PNG?960

La prima cosa da dover progettare è, nel mio caso, l'elemento portante verticale, dunque inserisco due piani di lavoro ortogonali, da Crea > Riferimento > Piano di riferimento, e rinomino tutti i piani come "alto", "basso", "destra" e "sinistra", li porto alla quota che desidero, li lucchetto:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/3.PNG?278

Creo estrusione rettangolare, la allineo e lucchetto ai 4 piani di lavoro; creo 3 parametri di tipo, e ne associo due alle quote e quindi alle dimensioni della mia estrusione:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/4.PNG?447

Cambiando vista, associo anche il terzo parametro al componente parametrico in costruzione:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/5.PNG?104

Con le viste 3D, mi accorgo che non è questo il componente base che voglio: lo trovo troppo "spesso", quindi decido di variare il parametro l ed eventualmente il parametro p:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/6.PNG?675

Ora il risultato mi soddisfa più di prima, quindi procediamo.

Dopo aver salvato questo elemento, posso anche chiuderlo. Ritorno su Famiglia > Nuovo > Metric Generic Model, e inizio a comporre il mio secondo elemento "madre":

Creo due piani di lavoro, ortogonali alla "croce" di piani del Metric Generic Model, quoto i due piani e creo nuovi parametri di tipo che associo alle mie quote:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/12.PNG?41

Allineo i lati della mia estrusione ai piani di lavoro:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/13.PNG?656

Parto con la terza famiglia "madre", quindi di nuovo dalla pagina principale Famiglia > Nuovo > Metric Generic Model, e dalla vista in pianta creo due piani di riferimento ortogonali, poi creo la mia estrusione, Crea > Forme > Estrusione > dal menù delle possibili estrusioni scelgo quella rettangolare; quoto i piani di riferimento e lucchetto; allineo i lati della mia estrusione ai piani di riferimento; creo dei parametri dimensionali che associo alle quote:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/20.PNG?247

Voglio che il mio pannello quadrato sia "cavo", quindi vado su Crea > Forme > Vuoti > Estrusione > dal menù delle possibili estrusioni scelgo quella rettangolare, la inserisco all'interno del mio quadrato e creo dei piani di riferimento ai quali allineo e lucchetto l'intradosso. Creo delle quote allineate che associo al parametro "s quadrato" che rimane di tipo: voglio fare in modo che, aumentando il lato del quadrato, cresca anche il foro all'interno, e dunque lo spessore tra estradosso e intradosso deve rimanere costante.

25.PNG

Ora che ho tutti gli elementi, posso assemblarli in un unico file di progetto. Chiudo tutto e vado su Progetto > Nuovo > File modello: nessuno > Crea nuovo:progetto > Sistema di misurazione: Metrico, poi vado su Inserisci > Carica da libreria > Carica Famiglia, e le aggiungo al mio file:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/21.PNG?367

Trascino le mie tre famiglie all'interno del progetto, e le posiziono sulla pianta del Livello 1. Ho necessità di lavorare al mio progetto lateralmente, ma non ho viste prospettiche a disposizione, quindi ne creo una personalizzata con Vista > Crea > Prospetto: posiziono il segno grafico del prospetto sulla pianta, e con il tasto tab ne ruoto la direzione, determinata dalla linea che esce dal segno grafico. Modifico anche la posizione e la profondità del prospetto, cliccando sempre sulla linea della direzione:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/11.PNG?563

In vista prospettica, imposto un piano di lavoro parallelo al Reference Level, che lucchetto in cima al mio elemento portante, e poi ne creo altri due dagli spigoli del mio elemento portante. Inserisco una quota angolare dalla relativa scheda, la porto a 30°. Questi ultimi piani inclinati saranno la base della mia copertura spiovente:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/22.PNG?438

Creo un abaco per avere una migliore percezione dello scheduling del progetto, da Vista > Crea > Abaco / quantità, seleziono come categoria "modelli generici" e salvo. Poi clicco sull'abaco, ancora vuoto, e dal pannello Proprietà vado su Altro > Campi e aggiungo i campi di tipo e di conteggio. Li visualizzo nell'abaco singolarmente, e per me ora è comodo che l'abaco raggruppi gli stessi elementi numerandoli, dunque sempre dal menù Campi, scelgo la scheda di impostazioni chiamata "Ordinamento / raggruppamento" e, in fondo, deseleziono "elenca ogni istanza".

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/23.PNG?975

Ora ciò che voglio fare è "appoggiare" una serie di elementi quadrati, di lato via via decrescente, sui miei quattro sostegni diagonali. Provo ad inserire quindi più copie della famiglia "elemento quadrato" nella pianta del livello 1, poi mi sposto sul primo prospetto per allinearli verticalmente, infine con la quota allineata li raccolgo tutti, e poi metto EQ: voglio che la spaziatura orizzontale fra ciascun elemento quadrato sia uguale alle altre. Ora la mia quota EQ vale 77mm.

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/24.PNG?266

Vorrei che fossero più vicini, quindi deseleziono EQ, porto il primo elemento a 60mm dal secondo e lucchetto quella quota, singolarmente. Poi seleziono la quota allineata che comprende tuttoi i miei elementi, e clicco di nuovo su EQ. Ora sono tutti a 60mm.

Apporto delle modifiche singole a ciascun pezzo, aumentandone il lato, dalle Proprietà, a cui arrivo da Modifica > Proprietà > Pannello Proprietà.

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/26.PNG?927

Il risultato ottenuto fino ad ora è questo:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/27.PNG?783

Ora ciò che mi manca è posizionare gli elementi diagonali, in modo da metterli a sostegno della copertura.

Ruoto gli elementi e li posiziono centrali rispetto ai 4 lati dell'elemento portante, in modo che l'inclinazione degli elementi diagonali sia la stessa della pendenza della copertura a strati:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/28.PNG?932

Dal pannello Proprietà, facciamo in modo di allungare l'altezza dell'elemento diagonale: lo porto da 1200 a 1500, essendo un parametro di istanza lo posso fare:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/29.PNG?91

Vorrei che il mio elemento portante fosse un po' più basso, ma ne avevo impostato tutti i parametri dimensionali di tipo, quindi riapro la famiglia e sostituisco il parametro di altezza di tipo con uno di istanza:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/30.PNG?419

Ora dal progetto ricarico la famiglia "elemento portante" e la sovrascrivo a quella esistente, dal pannello Proprietà modifico l'altezza dell'elemento:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/31_0.PNG?362

Per ultimo, imposto i materiali ai miei tre elementi. Apro la famiglia "elemento quadrato" e creo un nuovo parametro di tipo, che chiamo "materiale": nelle impostazioni del parametro, lo imposto come segue:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/33.PNG?200

Ora, cliccando sul quadratino che ho messo in evidenzia, aggiungiamo il materiale che desideriamo impostare (noce) alla libreria dei materiali della nostra famiglia:

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/34.PNG?128

In questo modo, posso impostarlo. In vista 3D, seleziono tutto l'elemento, poi vado su Modifica > Geometria > Dipingi e in questo modo, selezionando il materiale "noce", lo applico su ciascuna faccia dell'elemento. Se non riesco a visualizzare, in basso imposto lo stile visualizzazione su realistico.

http://bim.rootiers.it/sites/default/files/users/Viviana%20Rizzo/35.PNG?517

Lo stesso procedimento lo eseguo per le altre famiglie, e le ricarico nel progetto di Assemblaggio finale.

ASSEMBLAGGIO - RENDERING - OMBRE - RISULTATO

Mer, 01/07/2020 - 12:01
Live in trees

Progetto: Sperimentazione di un'architettura "ad albero" attraverso processi parametrici e non 

Creazione trave composta da legno e acciaio attraverso un generic model line based. altezza 40cm, spessore di 14 di legno e 2 di acciaio, e lunghezza variabile con rastrematura finale che permette l'aggancio ad un nodoCreazione struttura attraverso nodi che legano le travi composite tra di loro. LA struttura e' caratterizzata da angoli specifici a cui corrispondono dei parametriaAttraverso una nuova famiglia con caricata la struttura ho creato un array con angolo di 120 grdi con 18 elementi creando uno spazio "circolare"gHo realizzato delle modifiche alla struttura originaria per poter poi ricaricare le modifiche sulla famiglia dell'arraygCreando un'altra famiglia ho realizzato le basi per una struttura in legno che realizzeraà il solaio del progettorrHo inserito la famiglia della struttura del solaio nel progetto gRiprendendo la struttura del solaio ho realizzato dei pannelli sopra ai listelli in legnocper poi ricaricare le modifiche della famiglia sul progetto finaleffRealizzando un'altra famiglia sono riuscito a creare degli agganci in alluminio alla struttura che reggeranno i futuri pannelli in legno. questo lavorando soprattutto in vista 3D e usando sempre l'arrayUsando una famiglia generic model ho creato un listello di legno collegato ad un parametro che ne modifica l'altezzaHo inserito il listello nella femiglia dei pannelli collegandolo ad un'altro componente che però non è parametricoModifico i parametri delle lunghezze dei listellihHo poi realizzato l'array del pannello e non del singolo listello. Ho eliminato la struttura sottostante che ne determinava un solo piano d'appoggio per la configurazione dei pannelli. Alcuni pannelli attraverso l'esclusione dal gruppo sono stati variati singolarmenteInserisco la famiglia dei pannelli nel progetto finaleiHo inserito un contesto con delle masse arboree e con piu progettittt

Mar, 30/06/2020 - 17:51
Terza Consegna- Assemblaggio Tettonico - Variante

Per iniziare il mio Assemblaggio tettonico creo una nuova famiglia scegliendo come template: “metric generic model”. Dalla vista prospetto “front” creo una “reference line” che parte dall’origine degli assi e continua con un’inclinazione. Quoto l’angolo creato tra la linea e il piano di terra. Dal menù “Create” seleziono “Set” e successivamente “Pick a plane” scegliendo come nuovo piano di riferimento la reference line.

1.JPG2.JPG

Ora creo una seconda reference line a partire dalla fine della prima, sempre inclinata ma verso il basso. Quoto l’angolo tra le due linee e mi creo un piano di riferimento verticale, a destra del piano verticale che parte dall’origine, che quoto impostando una distanza da quest’ultimo di 2,5 m. Ora allungo l’estremità della seconda linea fino a toccare l’intersezione tra il piano di terra e il piano verticale da me creato, allineando e lucchettando quest’estremità al piano. Salvo e nomino il file: “VRM – ES.3 – Telaio Base”.

3.JPG

4.JPG5.JPG6.JPG

Creo un’altra famiglia ma questa volta scelgo come template: “metric generic model line based”. Dalla vista “Ref.level” creo un piano di riferimento verticale a destra del preesistente e un piano di riferimento orizzontale al di sopra del preesistente. Quoto il piano orizzontale e creo due parametri di “tipo” : “b” (per indicare lo spessore della trave che sto creando) e “h” (per indicare l’altezza). Al parametro “b” assegno un valore di 5 cm e al parametro “h” un valore di 15 cm. Alla quota del piano di riferimento orizzontale da me creato assegno il parametro “b”, poi mi sposto in prospetto e creo un altro piano orizzontale al di sopra del piano di terra, lo quoto e gli assegno il parametro “h”.

7.JPG8.JPG

9.JPG10.JPG

Ora ,dalla pianta, creo un’estrusione rettangolare e allineo, chiudendo i lucchetti, i lati del rettangolo con i piani di riferimento. Faccio la stessa operazione in prospetto.

11.JPG

Apro la finestra dei “Family types” e creo altri due nuovi tipi cambiando il valore di “h” per il tipo 5*25 cm (a h assegno il valore di 25 cm) e cambiando il valore di “b” per il tipo 15*15 cm (a b assegno il valore di 15 cm e anche h ha lo stesso valore). Salvo nominando il file: “VRM – ES.3 – Trave Line Based”.

12.JPG

13.JPG

Apro nuovamente la famiglia del “Telaio Base” e inserisco la famiglia delle travi. Inserisco la trave 5*15 cm nel prospetto e allineo il lato lungo alla prima linea di riferimento allungando la trave fino alla fine della linea. Da “Create” seleziono “Set” e scelgo un nuovo piano di lavoro selezionando “pick a plane” e cliccando sulla seconda linea di riferimento. A questo punto inserisco lo stesso tipo di trave nuovamente ma allineandolo alla seconda linea di riferimento.

14.JPG15.JPG16.JPG

Creo i paramentri di “istanza” : “Angolo_Base” , a cui assegno un valore di 25°; e il parametro “Angolo_Mediano”, a cui assegno il valore di 135°. Assegno il primo parametro alla quota angolare tra il piano di terra e la prima linea di riferimento, e il secondo parametro alla quota angolare tra la prima e la seconda linea. Allungo le estremità vicine delle due travi per creare una sorta di “incastro”. Poi mi sposto nella vista della pianta e inserisco delle “Symbolic Lines” (posso selezionare questo strumento dal menù “Annotate”) : due cerchi e una linea per riconoscere gli elementi e poterli selezionare meglio in pianta. Salvo il file nuovamente.

17.JPG18.JPG25.JPG19.JPG

Creo una nuova famiglia (metric generic model) che salvo e nomino: “VRM – ES.3 – Assemblaggio in Famiglia”. Dalla vista della pianta creo un piano di riferimento orizzontale distante 2m dall’origine (verso la parte in alto) e una linea di riferimento di forma dodecagonale la cui metà raggio del cerchio inscritto parte dall’origine e arriva al piano creato. Faccio lo stesso procedimento ma con un dodecagono avente come valore della metà del raggio del cerchio inscritto 4,5 m. Per fare ciò mi aiuto attraverso la creazione di un piano di riferimento superiore al precedente e distante da esso 2,5 m, e quindi dall’origine 4,5 m.

20.JPG21.JPG

Ora creo dei piani di riferimento che partono dall’origine e si sviluppano a raggiera passando per ogni punto medio dei lati del dodecagono e per ogni suo estremo. Poi inserisco la famiglia del Telaio Base all’interno del file di Assemblaggio e trascino il telaio nella pianta, ripetendo l’operazione per ogni “raggio” e allineando il lato del telaio con il “raggio- piano di riferimento” appena creato.

23.JPG24.JPG

Ora partendo dal componente telaio base allineato con il raggio verticale della parte inferiore del dodecagono, nel mezzo, che ha un valore di Angolo_Mediano di 135° inizio a selezionare gli altri componenti verso la sua sinistra aumentando a ognuno il valore dell’Angolo_Mediano di 3,75° fino a arrivare a un valore dell’angolo di 180°. Arrivata a questo valore continuo ma diminuendo l’angolo, sempre di 3,75°, fino a tornare a 135°. Posso cambiare questo valore direttamente dalle proprietà del componente in quanto precedentemente avevo creato questo parametro impostandolo di istanza.

26.JPG27.JPG

28.JPG

Apro nuovamente il file delle travi. Creo un nuovo parametro, di “tipo” ma non di tipo “dimensione” bensì “Materiale”. Creo quindi un materiale che chiamo “VRM – Legno” e a cui assegno come aspetto l’immagine di un legno scuro. Assegno questo parametro a tutti e tre i tipi di travi che ho creato. Salvo il file e lo ricarico nel telaio, poi ricarico il telaio nell’assemblaggio.

29.JPG30.JPG31.JPG

Creo una nuova famiglia scegliendo come template: “metric generic model face based”. il template presenta già un’estrusione di base che io espando dalla vista pianta allungando tutti e 4 i lati creando un quadrato 5*5 metri. Creo nuovamente i miei due dodecagoni attraverso l’utilizzo delle linee di riferimento e uno dentro l’altro. Le misure dei raggi dei cerchi inscritti sono le stesse usate per l’Assemblaggio in Famiglia.

32.JPG33.JPG

 

 A questo punto inserisco due piani di riferimento che partono dall’origine e intersecano i due estremi di un lato del dodecagono. Creo un’estrusione rettangolare e allineo i due lati verticali al primo e al secondo lato del dodecagono intersecato dai piani creati; e i lati orizzontali ai piani stessi. Poi mi sposto nella vista “Front” e creo un piano di riferimento orizzontale sopra all’estrusione, lo quoto e ,dopo aver creato il parametro spessore (di tipo) con valore 8 cm, glielo assegno.A questo punto inserisco due piani di riferimento che partono dall’origine e intersecano i due estremi di un lato del dodecagono. Creo un’estrusione rettangolare e allineo i due lati verticali al primo e al secondo lato del dodecagono intersecato dai piani creati; e i lati orizzontali ai piani stessi. Poi mi sposto nella vista “Front” e creo un piano di riferimento orizzontale sopra all’estrusione, lo quoto e ,dopo aver creato il parametro spessore (di tipo) con valore 8 cm, glielo assegno.

34.JPG35.JPG36.JPG

Creo anche il parametro “Materiale_Pannello” a cui assegno il materiale “VRM – Legno” e attraverso le proprietà dell’estrusione lo seleziono. Successivamente torno nel file del Telaio Base e quoto la distanza tra l’origine e la fine della prima trave inclinata. Utilizzo questa distanza (1119 millimetri)  per creare un’ulteriore dodecagono nel file “face based” i cui lati sono distanti di questo stesso valore dai lati del primo dodecagono. A questo punto allineo il lato maggiore del pannello creato prima con il lato del nuovo dodecagono compreso tra i due dodecagoni preesistenti. Ora ho un pannello che possa poggiarsi sulla prima trave. Sposto il pannello con il punto medio del suo lato corto nell’origine in modo da poterlo posizionare nell’assemblaggio prendendolo da quel punto.  Salvo la famiglia nominandola “VRM – ES.3 – Pannello Copertura”.

37.JPG38.JPG39.JPG

40.JPG

Apro la famiglia “Assemblaggio in famiglia” e inserisco la famiglia del pannello copertura. Nella vista ”3D”  trascino il pannello di copertura selezionando “Place on face” e posizionandolo appoggiato su tre travi inclinate del primo giro di travi. Faccio questa operazione fino a coprire tutto il primo giro di “raggi” composti da travi.

41.JPG

Creo una nuova famiglia utilizzando “metric generic model line based” come template e la salvo chiamandola “ VRM – ES.3 – Pannelli Copertura 2”. Creo due piani di riferimento, uno verticale e uno orizzontale a cui allineo i lati di un’estrusione rettangolare, quoto i piani orizzontali e assegno il parametro (di tipo)  “larghezza” con valore di 20 cm. Mi sposto nella vista “Front” e creo un piano di riferimento orizzontale che quoto e a cui assegno il parametro “altezza” (sempre di tipo) con valore di 8 cm. Chiamo questo “tipo” : “20 cm – Acero” poiché gli assegno anche il parametro del “Materiale_Pannello” creando un materiale “VRM – Acero” che presenta l’aspetto di una texture di  acero chiaro. Dai “Family Types” creo un altro tipo che nomino “40 cm – Acero” e cambio il valore della larghezza da 20 cm a 40 cm. Creo un altro tipo da 20 cm di larghezza e da 40 cm (sempre di larghezza9 ma cambiando il materiale associato da “VRM – Acero” a “VRM – Legno” (lo stesso materiale usato per le travi e per il primo pannello di copertura).

42.JPG43.JPG44.JPG45.JPG46.JPG

Apro il file dell’assemblaggio in famiglia e inserisco la famiglia dei “Pannelli di Copertura 2”. Trascino i pannelli nella vista 3D appoggiandoli sul secondo giro di travi (le travi che cambiano l’inclinazione dell’angolo di partenza). Appoggio prima 4 travi da 20 cm di larghezza, alternando il materiale per ogni coppia di travi su cui poggiano. Sopra due pannelli appoggio il pannello da 40 cm, avendo quindi un totale di due pannelli da 40 appoggiati ognuno su due pannelli da 20 e lasciando uno spazio vuoto nel mezzo. I pannelli in prospetto risulteranno sfalsati e appoggiati anche ai pannelli dello “spicchio2 di copertura affianco in quanto le travi su cui poggiano si alzano e abbassano lungo il perimetro.

47.JPG48.JPG

L’aspetto della copertura risulta pesante quindi riapro il file dei Pannelli di Copertura 2 e cambio il loro spessore da 8 cm a 2 cm, salvo e ricarico la famiglia nel file dell’Assemblaggio sovrascrivendo il file. Poi continuo nell’assemblaggio posizionando tutti i pannelli secondo la logica spiegata precedentemente.

49.JPG50.JPG51.JPG52.JPG

Creo un nuovo progetto scegliendo come template "nessuno" e successivamente "metrico", inserisco la famiglia dell'assemblaggio collocata sul livello 1 e salvo il file come "VRM - Assemblaggio Tettonico - Variante". Questo è il risultato.

Cattura 2.JPG3D View 5 variante.jpg

3D View 4- variante 4.jpg

Ed infine ecco la schedule con i diversi componenti dell'assemblaggio.

schedule 1.JPGschedule2.JPG

schedule 3.JPG

schedule 4.JPG

schedule 5.JPG

schedule 6.JPG

Mar, 30/06/2020 - 15:29

Pagine