Composizione Formale Parametrica - consegna 2

Per realizzare la composizione sono partito dall'idea di avere un volume che, ripetuto, possa variare in altezza e in distanza dagli altri elementi simili, seguendo uno schema a "molla", ovvero con un addensamento di volumi verso il centro, come se gli spazi fossero compressi. Questo concetto è declinato in maniera uguale nelle due direzioni del piano orizzontale. Per contrastare questa compressione ho ridotto l'altezza dei blocchi man mano che ci si sposta verso il centro della composizione, in modo da creare uno spazio fitto ma non appuntito né piatto, bensì concavo. 

 

Per cominciare ho creato una nuova famiglia, scegliendo il model metric generic model, come di consueto. Ai due piani di riferimento ne ho aggiunti altri due ortogonali.

Annotazione 2020-08-04 150011.png

Per continuare ho utilizzato le quote per legare i piani al parametro larghezza precedentemente creato del valore di 1 m

Annotazione 2020-08-04 150143.png

Ho poi utilizzato un'estrusione per creare un parallelepipedo

Annotazione 2020-08-04 150249.png

In seguito ho vincolato le facce del parallelepipedo ai piani di riferimento precedentemente creati

Annotazione 2020-08-04 150336.png

Spostandomi in vista frontale ho aggiunto un reference plane orizzontale ad altezza arbitraria

Annotazione 2020-08-04 150422.png

Ho creato il parametro altezza, al quale vincolare una quota alla quale è legato il piano di riferimento orizzontale, in modo da variare l'altezza dei volumi parametricamente 

Annotazione 2020-08-04 150506.png

Ad altezza è stato assegnato il valore di 8 m

Annotazione 2020-08-04 150738.png

In seguito ho legato la faccia superiore del volume al piano di riferimento orizzontale, in modo da avere una torretta 1X1X8 m

Annotazione 2020-08-04 151046.png

Per procedere alla composizione degli elementi nella disposizione voluta ho aperto un file di progetto dove ho importato la famiglia salvata come torretta. 

Annotazione 2020-08-04 151133.png

Ho quindi potuto lavorare su un nuovo progetto da un elemento parametrico precedentemente preparato

Annotazione 2020-08-04 151715.png

A questo punto ho iniziato la composizione della griglia a terra, necessaria per poter disporre le torrette. 

Annotazione 2020-08-04 151838.png

Disponendo piani di riferimento verticali legati a quote bloccate sonno riuscito ad avere una base di partenza.

Annotazione 2020-08-04 152010.png

Il programma mi ha guidato nella realizzazione della griglia, che è stata pensata predisponendo gli assi relativi agli spazi riservati ai volumi, con interposti gli spazi variabili dei corridoi interni. Questi variano da 1 m a 50 cm, togliendo a ogni corridoio 10 cm 

Annotazione 2020-08-04 153338.png

Il risultato finale della disposizione dei piani è un reticolo ordinato, regolato da quote bloccate.

Annotazione 2020-08-04 154345.png

A questo punto ho ripreso la famiglia dalla quale sono partito e, dal progetto, ho creato dei tipi variati dello stesso elemento, arrivando a torrette di dimensioni diverse, variate di 50 cm in 50 cm. Ho fatto ciò modificando il parametro altezza dando un valore diverso ad ogni tipo, e riportandone la caratteristica in descrizione tramite le dimensioni, in modo da riconoscerli facilmente e ordinatamente.

Annotazione 2020-08-04 154436.png

Ho iniziato a comporre l'insieme disponendo il tipo torretta 1X1X8 m dallo spazio apposito sul reticolato in basso a sinistra.

Annotazione 2020-08-04 154748.png

Ho proseguito con la disposizione in modo da avere un quadrato di torrette uguali che si avvicicnano man mano che si trovano presso il centro del lato del quadrato. 

Annotazione 2020-08-04 155006.png

Proseguendo con l'inserimento delle torrette, cambiando il tipo ad ogni quadrato per digradarne l'altezza ho ottenuto la composizione ricercata. 

Annotazione 2020-08-04 161820.png

Come si nota dalle viste, la variazione dei moduli non è percepita immediatamente, soprattutto per quanto riguarda la larghezza dei corridoi tra le torrette. Questo fatto contribuisce al dare importanza alla variazione, in quanto, una volta osservato attentamente, si capisce il criterio utilizzato e ci si rende conto di come questo sia evidente ma nascosto dalla ripetizione. lo spazio, variando minimamente, riesce a far percepire la compressione centrale senza renderla evidente e scontata. In contrasto alla compressione però, si presenta l'elemento di apertura dovuto all'abbassamento delle torrette centrali che si aprono verso lo spazio concavo generato dal vuoto lasciato dalla variazione in altezza dei volumi. La concatenazione spaziale è appunto connotata dalla sequenza spazio aperto - fuori, spazio che si comprime, spazio aperto - sopra. 

 

Annotazione 2020-08-04 161950.pngAnnotazione 2020-08-04 164832.pngAnnotazione 2020-08-04 165005.png

Lun, 07/09/2020 - 22:20
Progetto Finale - Consegna 3 - Tozzi - Zingaretti

La nostra idea progettuale è stata quella di creare una grande pensilina per la fermata del bus. Per realizzarla siamo partiti da alcune foto di riferimento di strutture in legno per diverso uso.

Riferimento 1.jpg Riferimento 2.jpg

- Per prima cosa abbiamo creato due famiglie (selezionando Metric Generic Model 2020) una per il pilastro e l’altra per la trave.                                    In entrambi i casi il processo di creazione dei due componenti è stato lo stesso: siamo partiti creando un’estrusione ed abbiamo assegnato da Ref. Level delle quote ed abbiamo creato due parametri (lunghezza e profondità) entrambi di istanza in modo da poterli modificare nel progetto

_1p.PNG_2p.PNG_3p.PNG_4p.PNG_5p.PNG- Successivamente ci siamo spostati sulla vista Front e abbiamo creato un nuovo piano di riferimento e abbiamo assegnato la quota "spessore" al componente. Lo stesso procediamo lo abbiamo eseguito per creare la trave 

_6p.PNG_07p.PNG_8p.PNG_9p.PNG- Ci siamo spostati su Progetto e abbiamo importato le nostre Famiglie all’interno (Load Family). I due componenti li possiamo trovare su Families, Generic Model e MTT e AMZ – Trave e MTT e AMZ – Pilastro

_10p.PNG_11p.jpg_12p.jpg- Come detto all’inizio la nostra idea è stata quella di progettare una pensilina fatta di più livelli partendo dalla quota del terreno ed alzandosi di 20 cm ogni volta.                                                                                        

_13p.PNG

Abbiamo progettato per prima la pensilina di sinistra facendo un’alzata al suo interno di 20 cm. Al suo interno abbiamo aggiunto delle sedute rialzate.   Per la copertura di entrambe le pensiline abbiamo usato dei frangisole in legno.

_14p.PNG_15p.PNG_16p.PNG_17p.PNG_18p.PNG

- Seconda pensilina: in questa pensilina abbiamo deciso di fare tre quote che si differenziano sempre di 20 cm in modo da consentire diverse sedute

_19p.PNG_20p.PNG_21_0.PNG- Infine abbiamo deciso di unire le due pensiline per renderle come un elemento unico

_22p.PNG_23.PNG_24p.PNG

_25p.PNG_26p.PNGAltre foto riferimento: 

Riferimento 3.jpg

Riferimento 4.jpg

Lun, 07/09/2020 - 20:36
Assemblaggio Formale Parametrico _ Consegna2

Ho iniziato a lavorare alla seconda consegna pensando alla ripetizione di più elementi, liberi di crescere e spaziare in Lunghezza, ma vincolati al centro dal dodecagono, base di partenza di ogni estrusione.

 

- Ho iniziato creando una nuova Famiglia, selezionata da Metric Generic Model.1.JPG

 

- Dai piani di riferimento, costruisco altri due Reference Planes, per poi effettuare un'estrusione. 2.JPG

3.JPG

 

- Una volta allineati e bloccati i lati dell'estrusione ai Piani di Riferimento, Procedo creando dei parametri di "Type" (Spessore e Profondità) e "Instance" (Larghezza), e li associo alle quote create. 4.JPG

 

- Salvo la Famiglia "ASC - Componente Parametrico Base_1" e Apro un nuovo Progetto. Importo la Famiglia e dopo aver duplicato i componenti, procedo con la modifica del nome e delle misure assegnate.6.JPG8.JPG

 

- Nel frattempo, decido di costruire una nuova Famiglia che mi permetterà di costruire il mio dodecagono. Come primo passaggio ho realizzato una "Reference Line", che con il comando: "Set - Pick a Plane" ho reso Piano di Riferimento. In questa maniera la seconda Reference Line, tracciata dalla fine della precedente Linea, rimarrà vincolata e sarà possibile farla ruotare dell'angolo desiderato (75°), mantenendo il legame.10.JPG11.JPG12.JPG

 

- Salvo la Famiglia "ASC - Componente Parametrico Dodecagono" e Apro la Famiglia precedentemente salvata per unificarla alla costruzione, Giocando con la lughezza di ogni elemento (2400-3000-3600-4200-4800mm).15.JPG16.JPG17.JPG

 

- Il Componente realizzato, viene ripetuto per le altre tipologie impostate in precedenza (300x300, 100x100), creando tre corpi distinti.18.JPG

 

- Salvo la Famiglia e la importo nel Progetto precedentemente creato. Sovrappongo i singoli corpi così da ottenere una struttura più complessa, ripetuta infine anch'essa per tre volte.20.JPG21.JPG22.JPG23.JPG

 

  • Per meglio comprendere il percorso fatto durante il corso, pubblico la prima idea di Assemblaggio Parametrico, effettuata nel mese di Aprile. Da come si evince dalle immagini che seguono, la costruzione è evvenuta partendo da forme regolari che creano un flusso disomogeneo.Assemblaggio Parametrico_0.JPGAssemblaggio Parametrico_1.JPGAssemblaggio Parametrico_2.JPG
Lun, 07/09/2020 - 18:30
Assemblaggio Parametrico_Consegna 2

CONCETTO BASE: Partire ed utilizzare un unico parametro geometrico con il quale comporre, giocando con le varie dimensioni, una struttura più complessa caratterizzata da rigore, simmetria e dinamismo.

-Ho iniziato creando una nuova famiglia, selezionando Metric Generic Model.1.JPG

 

 

-Oltre ai due piani di riferimento del modello ne aggiungo due ulteriori che mi serviranno per costruire la mia estrusione.2.JPG3.JPG

 

 

-Allineo l'estrusione ai piani e seleziono la modalità "shaded" per garantire una migliore visibilità.4.JPG5.JPG

 

-Aggiungo le due quote in pianta.6.JPG

 

 

-Procedo con il creare una serie di parametri che mi saranno utili in seguito.7.JPG

 

-Nel prospetto frontale aggiungo un piano di riferimento (Piano intradosso) che diventerà il piano di lavoro della mia estrusione. Successivamente aggiungo due ulteriori quote.8.JPG9.JPG10.JPG11.JPG12.JPG

 

-Associo le quote ai parametri precedentemente creati.13.JPG14.JPG

 

 

-Salvo in file come Famiglia con la sigla "LTT - Componente Parametrico" ed apro un nuovo progetto.17.JPG18.JPG

 

 

-Inserisco ,con il comando "Load Family", il file "LTT - Componente Parametrico" nel nuovo progetto. Tale file si troverà nella cartella Families-Generic Models- LTT Componente Parametrico. Successivamente inizio a creare una griglia di piani di riferimento che mi sarà utile per la disposizione dei vari componenti.19.JPG20.1.JPG

 

-Dopo aver creato diversi componenti e provato numerose disposizioni ho scelto di utilizzare il componente 500x500 e l'ho disposto sulla griglia di piani. In seguito ho iniziato a giocare con i diversi parametri, mantenendo invariata la loro sezione (larghezza e profondità) e la loro altezza da terra ma variando in maniera progressiva il loro spessore. 21.1.JPGVista 7.JPGVista 4.JPGVista 5.JPGVista 8.JPGVista 6.JPG

 

 

 

Lun, 07/09/2020 - 18:23

Pagine